Sdrive (out)

il blog di Claudio Nobis

Benzina: la sfida degli sconti. Il primo we con Eni e Q8

Paolo Scaroni, AD dell'Eni

 PROMOZIONI sui carburanti ovvero benzina a prezzo ridotto. E’ già diventata la notizia della settimana prima ancora che inizi il week end. Malgrado nessuno abbia messo in relazione le due cose, la campagna di Fiat e IP annunciata due settimane fa con la benzina e il gasolio a 1 euro al litro per chi acquista una nuova Fiat sembra aver innescato una specie di reazione a catena. Sarà pure una coincidenza ma un navigato manager come Paolo Scaroni, ad dell’Eni, ha dato l’annuncio due giorni fa riferendosi ad un’analoga iniziativa di Enrico Mattei negli anni ‘60: meno 20 centesimi al litro per benzina (1,6€ al litro) e gasolio (1,5€) a partire dal primo sabato utile cioè domani. Non è poco, poiché si tratta di 10 euro in meno ogni 50 litri di benzina.  Ma solo durante i week end dalle 13 del sabato a mezzanotte della domenica, e solo fino al 2 settembre nei 3.000 impianti “iperself” del gruppo. Un buon inizio. Fra i petrolieri è già rissa, accusano l’Eni di concorrenza sleale e invocano l’intervento dell’Antitrust ma intanto si preparano a rispondere e a rilanciare. Anzi, la Q8 ha giocato addirittura d’anticipo avviando un’offerta perfino migliore già allo scoccare delle 0,1 di sabato (16)  e fino alle 7 di lunedi 18, a prezzi un filo più bassi (1,495 e 1,595 euro). E’ la sana e implacabile legge della concorrenza, l’unica davvero a favore dei consumatori e c’è da scommettere che la prossima settimana si muoveranno tutti a partire dalla Esso. Magari costretti, ma di certo inventeranno qualcosa. 

SCONTI SOLO ESTIVI. DURERANNO DI PIU’ ?
E’ cominciata dunque la gara al ribasso dei prezzi di carburante? Riuscirà a superare l’estate? Dipenderà, naturalmente, dalle reazioni del pubblico e quindi dai risultati di mercato. Non a caso, ad esempio, Fiat renderà noti i primi risultati a fine mese contrariamente alle abitudini in coincidenza con i week end <porte aperte>. E’ un’operazione complessa e <preferiamo raccogliere dati più attendibili> dicono al Lingotto, ma c’è di mezzo l’acquisto di un’auto. Per i petrolieri, al contrario, tutto è molto più immediato e diretto soprattutto alla luce dei recenti dati di consumo: il 25% in meno in aprile e oltre il 10% in meno nei primi cinque mesi dell’anno. Resta solo da vedere se non sarà troppo difficile trovare i

Gianluca Italia, ideatore della campagna Fiat.-IP

distributori abilitati e se la disponibilità di carburante “scontato” sarà sufficiente per tutti: a pensar male, come sapete, non si sbaglia mai. In ogni caso, comunque sia nata, la spinta concorrenziale sui prezzi al ribasso resta una prospettiva incoraggiante per gli automobilisti e personalmente resto convinto che il via lo abbia dato davvero la brillante campagna della Fiat. Che poi ha un nome e un cognome, quello di Gianluca Italia, giovane responsabile del brand Fiat per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa, arrivato in Fiat passando prima da Ford, Saab e Opel, quindi alla Lancia. I suoi ex colleghi lo descrivono tutti come un tipo molto dinamico, che non teme le idee rischiose e incline all’ottimismo. Del genere di Luca de Meo, per intendersi. Sperando che almeno lui, visto il nome, resti un po’ a Torino.

Claudio Nobis

view all post
Leave a comment
Comments (1)

Please be polite. We appreciate that.

By Daniele Zedda • 18 February

← PREV POST

By Daniele Zedda • 18 February

NEXT POST → 34
Share on